Rolli days

Quanto è bella Genova, vero? é tanto bella che non la vede nessuno…
Ecco il luogo comune, Genova è una città meravigliosa, fantastica, unica, che nessuno vuole conoscere… nemmeno i genovesi la conoscono, tutta, pochissimi sono gli eletti che apprezzano il suo fascino e ne conoscono i più reconditi angoli.
Chiaramente non condivido queste affermazioni, personalmente non mi sento di appartenere alla cerchia di coloro che non conoscono la propria città e che, sopratutto, vogliono che la propria città resti un’isola (in)felice nascosta al mondo. Genova è BELLA, non ha nulla da invidiare a nessun’altra città d’arte (e poi perchè si dovrebbe invidiare?) e sta, lentamente, diventando una città che attira turisti, accoglie le persone che la raggiungono per vedere il Centro Storico, sì più grande d’Europa, ma anche uno dei più belli, con le sue stradine, i suoi carrugi, con la luce che arriva e sparisce al girare di un angolo, lasciando chi passa a bocca aperta nell’imbattersi in questi giochi di luce.

I giorni 15 e 16 ottobre ci sono stati i Rolli days, le giornate dei Rolli, una manifestazione volta alla valorizzazione del patrimonio, tutto genovese, del sistema dei Rolli. Intanto, cosa sono questi Rolli? Si tratta del sistema architettonico di Strada Nuova, già via Aurea, oggi Via Garibaldi. Seguendo i nuovi modelli architettonici i nobili genovesi fecero progettare e costruire all’interno del centro storico numerosi palazzi di grande splendore.
Il numero e il fasto di queste dimore diede luogo ad un peculiare sistema residenziale nobiliare, ufficializzato nel 1576 da un Decreto del Senato che promulgava un elenco ufficiale dei palazzi (elenco degli Alloggiamenti pubblici o Rolli), riconoscendone il particolare pregio.
Lo stesso decreto obbligava i proprietari di queste dimore ad ospitare, a turno, visite di stato, in assenza di un palazzo reale. A seconda del grado di importanza dell’ospite in visita veniva scelto un palazzo per ospitarlo: più elevato era il grado di nobiltà dell’ospite, più fastoso doveva essere il palazzo e più ricca la famiglia che aveva l’onore e l’onere di accoglierlo. (Visit Genoa)

La scelta può essere fatta su una lista veramente ricca di visite, la quasi totalità delle quali gratuite e quelle a pagamento richiedono l’utilizzo di pochi euro. Tra le tante meraviglie è possibile visitare i Palazzi Tursi, Rosso e Bianco, il Palazzo della Meridiana e alcune Chiese, come SS. Cosma e Damiano o S.Maria delle Vigne, le quali, oltre ad essere delle opere d’arte uniche, rappresentano un vero e proprio stralcio della storia della nostra città (sotto riporto l’elenco dei beni visitabili tratto sempre dal sito Visit Genoa). Ho visitato “solo” tre cose:

  • la Novità dei Rolli, il Palazzo Domenico Grillo in Piazza delle Vigne 4, una meraviglia ricca di opere di Giovanni Battista Castello detto il Bergamasco e di Domenico Piola. L’edificio è stato appena restaurato, un lavoro molto approfondito che lo destina a diventare un Albergo di classe mantenendo tutte le opere d’arte nel loro splendore;
  • la Basilica di Nostra Signora delle Vigne, costruita come Basilica romanica a tre navate inizialmente con tetto in capriate lignee, ora in muratura, sorretto da due file di colonne accoppiate. che ha avuto modifiche che la arricchiscono con elementi barocchi di grandissimo valore; é una delle chiese più antiche di Genova con opere eccelse, tra le altre troviamo dipinti di Giovanni Andrea Carlone e di Domenico Piola. Particolare è l’altare maggiore disegnato dallo scultore francese Pierre Puget. Splendido sono il chiostro dei Canonici e il Campanile poggiato non direttamente sul terreno ma su un arco in pietra.

Dicevo che le visite son state tre, ebbene è vero: la terza visita è stata l’aver attraversato le nostre vie, i carrugi: via degli Orefici, Soziglia, la Maddalena, via Luccoli, via Garibaldi: le altre due hanno avuto la bellezza di essere state seguite da competenti  giovani guide, il mio viandare è stato guidato semplicemente dalla bellezza della nostra città.

Un assaggio fotografico:

PALAZZI

  1. Palazzo Tobia Pallavicino – Via Garibaldi 4 – interni visitabili
  2. Palazzo Angelo Giovanni Spinola – Via Garibaldi 5 – atrio visitabile
  3. Palazzo Nicolosio Lomellino – Via Garibaldi 7 – accessibili l’atrio e il Ninfeo, visite guidate a tariffa ridotta agli interni e al giardino segreto
  4. Palazzo Luca Grimaldi (Musei di Strada Nuova – Palazzo Bianco) – Via Garibaldi 11 – interni visitabili – apertura ore 10.00 – 18.30;
  5. Palazzo Nicolò Grimaldi (Musei di Strada Nuova – Palazzo Tursi) – Via Garibaldi 9 – interni visitabili
  6. Palazzo Ridolfo Maria e Gio Francesco I Brignole Sale (Musei di Strada Nuova – Palazzo Rosso) – Via Garibaldi 18 – interni visitabili – apertura ore 10.00 – 18.30; accesso alle Stanze dell’Ottocento su prenotazione – accesso al Miradore € 4,00
  7. Palazzo Gerolamo Grimaldi (Palazzo della Meridiana) – Salita San Francesco 4 – atrio visitabile – Accesso Salone del Cambiaso dalle 12 alle 19,   € 3,00 – Mostra Aldo Mondino ridotto € 5,00
  8. Palazzo Stefano Lomellini (Palazzo Doria Lamba) –  Via Cairoli 18 – atrio visitabile
  9. Palazzo De Ferrari Belimbau (Università degli Studi di Genova) – Piazza della Nunziata, 2 interni visitabili
  10. Palazzo Nicolò Lomellini (Palazzo Lauro) – Piazza della Nunziata 5 – atrio visitabile
  11. Palazzo Giacomo e Pantaleo Balbi (Università degli Studi di Genova) – Via Balbi 4 – interni visitabili
  12. Palazzo Stefano Balbi (Museo di Palazzo Reale) – Via Balbi 10 – interni visitabili – Sabato apertura 9.00 – 19.00, domenica apertura 13.30 – 19.00
  13. Palazzo Centurione – Via del Campo 1- interni visitabili solo con visita guidata
  14. Palazzo Cesare Durazzo – Via del Campo 12- interni visitabili
  15. Palazzo Francesco Grimaldi (Galleria Nazionale di Palazzo Spinola) – Piazza Pellicceria 1 – interni visitabili – Sabato apertura 8.30 – 19.30, domenica apertura 13.30 – 19.30
  16. Palazzo Nicola Grimaldi – Vico San Luca 2 – interni visitabili
  17. Palazzo Ambrogio Di Negro – Via San Luca 2 – interni visitabili
  18. Palazzo Gio Vincenzo Imperiale – Piazza Campetto 8 – interni visitabili
  19.  Palazzo De Marini Croce – Piazza De Marini, 1 – atrio visitabile
  20. Palazzo Cattaneo della Volta – Piazza Cattaneo 26 – interni visitabili
  21. Palazzo Grillo Cattaneo – Piazza Grillo Cattaneo 1 – atrio visitabile
  22. Palazzo Marcantonio Sauli – Via San Bernardo 19 – atrio visitabile
  23. Palazzo Serra Gerace – Via di Sottoripa – interni visitabili BC NOVITA’
  24. Palazzo Domenico Grillo – Piazza delle Vigne 4 – interni visitabili BC NOVITA’ – Apertura ore 10.00 – 13.00; 15.00 – 19.00

CHIESE

  1. Chiesa della Santissima Annunziata – Piazza della Nunziata
  2. Chiesa di San Pancrazio – Piazza S.Pancrazio – orario sabato 10.00 – 16.30; domenica 10.00 – 19.00
  3. Chiesa di San Luca – Piazza S.Luca
  4. Chiesa di San Pietro in Banchi – Piazza Banchi
  5. Basilica delle Vigne – Piazza delle Vigne
  6. Chiesa di S. Donato – Via S. Donato
  7. Oratorio S.S. Pietro e Paolo – Via S. Bernardo
  8. Complesso S.Maria di Castello – Sal.S.M.di Castello – orario 10.00 – 18.00
  9. Chiesa S.Cosma e Damiano – Piazza S. Cosimo – sabato e domenica concerti ore 16.00

VILLE

Villa del Principe – Piazza del Principe – accesso gratuito al giardino; visita al Museo a tariffa ridotta, con visita guidata: € 6,00

Saranno inoltre visitabili eccezionalmente:

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA

Dipartimento di Scienze dell’Architettura, Complesso monumentale – Stradone di S. Agostino –

COMPLESSO MONUMENTALE

Albergo dei Poveri- Piazzale Emanuele Brignole  (visite all’area monumentale)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: